E quindi, cosa diavolo sono questi termini e condizioni che bisogna necessariamente inserire all’interno del proprio blog? Che vengano chiamati termini d’uso, termini di servizio o T&C, probabilmente conosci i termini e condizioni per la loro fama di “parte più noiosa su qualche pagina nascosta di un blog che nessuno guarda“.

E questa cosa risulta anche abbastanza vera, ma oggi sono qui per comunicarti che in realtà si tratta di qualcosa di molto importante, perché si dovrebbe avere una parte sul proprio sito che deve trattare dei termini e condizioni e cosa dovrebbero includere per essere corretti. Partiamo quindi alla scoperta del mondo oscuro e selvaggio, a tratti anche meraviglioso, dei termini e condizioni di un blog (sto cercando di renderlo più divertente, si nota?). Questo testo varia da paese a paese in quanto la giurisdizione in materia cambia fuori dai confini italiani.

Innanzitutto, cosa sono i termini e condizioni?

Fondamentalmente si tratta delle regole del tuo blog e in cui si racconta ai propri lettori come ci si deve comportare e come ci si aspetta che questi si comportino. È fondamentale stabilire un codice per far sì che gli utenti abbiano un comportamento accettabile, dicendo loro quello che si può o non si può fare e quali saranno le conseguenze a cui verranno sottoposti in caso non rispettassero le suddette regole. Quindi questa policy è semplicemente una dichiarazione, un contratto che si stipula tra te e i tuoi utenti.

I termini e condizioni sono richiesti dalla legge?

I termini e condizioni non rappresentano solo una parte necessaria del tuo sito, ma sono alquanto necessari. Trattandosi appunto di un contratto tra te e i tuoi lettori, aiutano a limitare la tua responsabilità e a proteggere i contenuti del tuo sito. Inoltre, se sarai coinvolto in contenziosi o in qualsiasi situazione giuridica, un tribunale guarderà sicuramente le regole che avevi stabilito in precedenza sul tuo blog per capire quale di queste è stata violata dall’utente.

Quali informazioni dovrebbero essere inserite nei termini e condizioni di un blog?

Come ti ho appena detto, in casi estremi si potrebbe finire in tribunale quindi è molto importante il linguaggio che si utilizza e si inserisce all’interno del documento. Si deve rendere il più completo possibile, in modo che non sorga alcun problema in caso di controversie. Se i termini e condizioni sono un disastro, oltre ad essere incomprensibili e a non avere giuridicamente valore, ti potrebbero portare ad avere dei guai.

A questo punto allora ciò che si include nella policy del tuo blog dipende molto dalla natura stessa del blog e da ciò che si desidera includere. Qui ti elenco solo alcuni elementi di base che si dovrebbero considerare e che si dovrebbero inserire.

termini-e-condizioniDiritti d’autore

Questa parte dovrebbe avvisare gli altri rispetto al fatto che il contenuto del tuo blog è di tua proprietà (parliamo quindi di proprietà intellettuale) e che si richiede di conseguenza la protezione delle leggi sul copyright. È consigliabile scriverne un paragrafo approfondito che spieghi nel dettaglio in cosa consiste la tua proprietà intellettuale e come rispettare i diritti di copyright rispetto ai contenuti che vengono prodotti da te, o includere una semplice dichiarazione dei propri diritti.

Limitazione di responsabilità

Questa sezione stabilisce che tu non sei responsabile per eventuali errori o omissioni presenti sul tuo blog ed inserite da parte di terzi. Se si consente agli utenti la possibilità di generare dei contenuti, come ad esempio i commenti, è necessario indicare che non si è responsabili per ciò che gli altri postano sul tuo blog, come ad esempio commenti offensivi o inappropriati. Sostanzialmente in questa parte si vuole declinare qualsiasi tipo di responsabilità di altri in relazione ai contenuti che vengono prodotti in un proprio spazio. Inoltre, è una buona idea per ricordare ai tuoi lettori che non si è responsabili per le azioni da loro commesse e che si può incorrere per vie legali a causa di quello che viene scritto. Ad esempio, se qualcuno dovesse postare dei commenti spam su una fantastica dieta che vi farà perdere 100 kili in 100 giorni, sarete esenti da qualsiasi responsabilità in quanto non sei un medico, un allenatore o qualsiasi professione simile a queste.

Termini

Questo dovrebbe in sostanza dire che è possibile bloccare persone o cancellare il loro account per eventuali abusi rispetto alla privacy.

Privacy

Come ho già detto, una politica sulla privacy è richiesta dalla legge. Sarebbe meglio averne una molto dettagliata, magari affiancando una sezione sulla privacy che sia un documento a parte, ma si può includere anche nei termini e condizioni del proprio blog. Se si raccolgono dati sui visitatori del blog è necessario disporre di una politica sulla privacy. Inoltre, molti inserzionisti, tra cui Google Adsense, richiedono la presenza di una politica di privacy sul proprio blog. Questa sezione dovrebbe includere quindi le informazioni che si raccolgono e ciò che si fa (e non si fa) con queste informazioni.

Legislazione vigente

Questa sezione indica in quale stato o paese sta operando il tuo blog e in cui si lascia il riferimento legislativo che si applica, a cui gli utenti possono fare riferimento per avere tutte informazioni che li riguardano.

Link ad altri siti web

Questa sezione invece indica che non sei responsabili per quello che viene pubblicato sui siti web di cui è inserito un link all’interno del tuo blog. In quel caso l’utente deve fare riferimento ai termini e condizioni del sito a cui li stai rimandando e non al tuo, in quanto sono in un “territorio” che non è di tua proprietà.

Ho bisogno di termini separati per i miei prodotti o servizi?

Quindi se stai semplicemente scrivendo sul tuo blog, hai bisogno di una sezione termini e condizioni. Ma questo vale anche e soprattutto se stai vendendo, anche se si tratta semplicemente di un negozio su Etsy. In questo caso, cioè se stai vendendo prodotti o servizi, hai bisogno di creare una sezione T&C molto ampia, che comprenderà tutto ciò che riguarda la vendita, inclusi i termini di pagamento, spedizioni e resi, in modo da assicurarti di essere legalmente coperto sotto ogni aspetto. Tutti i termini sono esecutivi? Nei termini e condizioni puoi scrivere quello che vuoi, ma questo non significa che tutti gli elementi inseriti saranno poi effettivi in tribunale in caso di controversia. Pertanto, bisogna fare attenzione a coprire il maggior numero di situazioni possibili, ma non si può essere fuorivianti o ingannevoli.

Come faccio a scrivere correttamente i termini e condizioni per il mio blog?

Ci sono molti modi per essere sicuri di scrivere correttamente questa sezione. Non è necessario avere un avvocato per scrivere una dichiarazione su misura per te, tuttavia se stai vendendo qualcosa o stai utilizzando le informazioni personali degli utenti potrebbe essere una buona idea consultare un legale per ottenere un risultato che sia adatto al tuo caso. In caso contrario, è possibile scrivere i propri termini. Se non si desidera copiare i termini da altri blog o siti web (dato che anche il linguaggio fa parte della proprietà intellettuale), è possibile visualizzare altre pagine per avere idee su cosa includere. Ci sono anche dei generatori on-line di termini e condizioni come Iubenda.

Spero a questo punto di aver demistificato i termini e condizioni. Ma giusto per correttezza ti dico che io non sono un avvocato, le informazioni contenute in questo articolo sono solo a scopo informativo e non si tratta di una consulenza legale.